Le tecniche di ricerca

Interviste personali (face to face)

Per raccogliere le informazioni in diretta dalle persone che frequentano un negozio, un Centro Commerciale o vivono sul momento un’esperienza. Abbiamo una rete di intervistatori altamente qualificati, selezionati e formati con impegno e passione dalla nostra responsabile field Roxana. Crediamo che porre le domande nel modo giusto, interessare e incuriosire gli intervistati sui temi del questionario sia il punto di partenza per la buona riuscita di una indagine.

Interviste autocompilate in store

Per permettere all’intervistato di compilare il questionario in autonomia, di esprimere le proprie opinioni in totale libertà, senza intermediari. Il questionario è compilabile su tablet con supporto stabile posizionabile in un locale (ristorante, albergo, palestra), in un punto di vendita, durante meeting, mostre, eventi. L’esperienza ci ha insegnato che dare la possibilità al cliente di segnalare eventuali disservizi in store riduce le recensioni negative in rete.

Kiosko

Interviste telefoniche (CATI) e Multi-Metodo

Metodo utile per contattare target  specifici che altrimenti non sarebbero raggiungibili negli store (i residenti di un’area, gli utenti di un servizio, ecc.). Effettuate da intervistatori formati per interagire nel modo giusto al telefono, capaci di  creare empatia e raccogliere le risposte dal campione prescelto riducendo al minimo i rifiuti. Le interviste  telefoniche vengono integrate, se opportuno, con il nostro sistema Multi-metodo per raggiungere specifici target di riferimento con lo strumento di raccolta dati più adeguato(interviste on line, sui social, con panel).

Interviste online (CAWI)

Il questionario può essere riempito su qualunque device (tablet, smartphone, pc) viene inviato via mail ad un indirizzario o ad un panel, può essere inserito sui social network selezionando le caratteristiche dei destinatari o messo a disposizione sul sito aziendale.

Il cliente professionale (mystery client)

Recita il ruolo del cliente, è preparato a osservare le cose giuste e a valutarle; sà cosa guardare ed ascoltare e registra tutto ciò che osserva e sente. Questa tecnica permette di rilevare il livello del servizio offerto, la cortesia e professionalità del personale, la qualità di un punto di vendita (ordine, pulizia), la cura nell’esposizione della merce per verificare se rispondono agli standard definiti dall’azienda.

Focus group e colloqui qualitativi

Con i consumatori/target di riferimento si simula un contesto informale in cui gli interlocutori possono parlare o confrontarsi fra loro senza sentirsi valutati o misurati. Superando la chiusura e le possibili resistenze, questa tecnica permette di tirare fuori i “veri” motivi indagare in profondità ciò che i consumatori pensano del prodotto/servizio, mappare eventuali attese e individuare nuove tendenze. La presenza del moderatore (psicologo) è discreta ed ha il duplice ruolo di guidare la conversazione ed osservare le interazioni.

Alcuni dei nostri clienti